T.A.R. Lazio Roma Sez. III ter, 11 luglio 2017 n. 8221

La non veridicità della dichiarazione di fine lavori presentata in occasione della domanda d’incentivazione e dell’assenza dei requisiti previsti per i moduli fotovoltaici ai sensi del citato D.M. 19 febbraio 2007, all. 1, costituiscono di per sé ragione idonea per la decadenza degli incentivi secondo gli artt. 42 del D.Lgs. n. 28/2011, 11 del D.M. 31 gennaio 2014, All. 1, lett. a); secondo il quale, nell’ambito delle “violazioni rilevanti” ai fini dell’erogazione degli incentivi, richiama l’ipotesi di presentazione di dati non veritieri o di documenti falsi, mendaci o contraffatti, in relazione alla richiesta di incentivi, ovvero mancata presentazione di documenti indispensabili ai fini della verifica della ammissibilità agli incentivi, e 4, co. 4, D.M. 19 febbraio 2007, secondo cui gli impianti fotovoltaici devono essere conformi alle norme tecniche richiamate nell’allegato 1.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *